Confservizi Veneto

Mercoledì 13 dicembre 2017, Confservizi Veneto ha scelto Villa Ottoboni per organizzare la sua assemblea organizzativa. 

L’associazione coordina e promuove lo sviluppo delle imprese di gestione dei servizi locali e favorisce lo scambio di conoscenze ed esperienze, realizza studi, elabora proposte di legge regionali, provvedimenti amministrativi, dati economici e statistici e collabora con le altre associazioni regionali. 

All’assemblea erano presenti personaggi come Nicola Mazzonetto (direttore Confservizi Veneto) e Massimo Bettarello. Durante la giornata è stato fatto il punto sullo stato delle strutture e dei servizi di proprietà degli enti locali a capitale pubblico e privato, e sono state presentate due nuove applicazioni utilizzabili nel campo dell’innovazione tecnologica. 

 

 

 

 

La prima è GEO.works che consente di dirigere in modo integrato l’istruttoria tecnica e le procedure amministrative legate alla gestione del suolo pubblico e DaAaB, un portale unico in Italia che consente di pianificare un viaggio con vari mezzi di trasporto pubblico: dagli autobus, ai tram, ai vaporetti, con l’acquisto di un unico biglietto si potrà organizzare il proprio viaggio in modo semplificato. 

Il meeting è stato organizzato in sala Vivaldi, una sala di 100 mq che può accogliere a platea fino a 100 persone. Durante l’assemblea è stata fatta anche una diretta Facebook utilizzando il Wi-Fi che la nostra struttura mette a disposizione gratuitamente per i partecipanti. 

 

 

 

 

All’arrivo degli ospiti è stato organizzato in sala Corelli un welcome coffee continuato: i partecipanti hanno così avuto la possibilità di prendere un caffè caldo o qualche dolcetto durante tutta la durata del convegno. 

Durante la mattinata alcune emittenti televisive come Antenna3 e TGR Veneto hanno intervistato alcuni dei personaggi più influenti presenti al meeting. 

 

 

 

 

Al termine dell’assemblea è stato preparato per tutti un pranzo al buffet ricco di specialità invernali: il timballo di pasta fresca con radicchio trevigiano in fior di provola ha incontrato i gusti di tutti gli ospiti, che sono rimasti piacevolmente stupiti. 

Al termine del pranzo è stato creato un momento di festa grazie alla presenza di pandoro e spumante: un ottimo modo per festeggiare le feste imminenti!