10 consigli per organizzare un matrimonio country chic a Padova

 

Avete mai sentito parlare del matrimonio country chic?

Una che volta che si è decisa la data delle proprie nozze, e che un anello brilla radioso sull’anulare sinistro della futura sposa, si può iniziare a ipotizzare il taglio stilistico da dare al ricevimento e a tutto ciò che gli ruota intorno.
Oggi vogliamo parlarvi di questa possibilità di allestimento sia perché si tratta di una tendenza che piace molto a chi è alla ricerca di soluzioni semplici e contemporaneamente eleganti, sia perché Villa Ottoboni è una location che ben si presta a questo mood.

Country chic, infatti, significa aria aperta, prati verdi, fiori colorati e natura sullo sfondo coniugati con una massima attenzione per i dettagli e un tocco di raffinatezza estrema che sigilla il tutto. In poche parole, una festa bucolica che non lascia nulla al caso.

Ecco 10 consigli per fare del vostro matrimonio country chic il ricevimento per eccellenza che interpreta questo tema.

1. Location
Optate per una struttura idonea ad ospitare le vostre idee di stile. Villa Ottoboni, con i suoi 20.000 mq di parco fuori e la sua sottile eleganza dentro, è un esempio di location adeguata: né troppo rustica, né troppo altisonante. Equilibrata, appunto, tra il country e lo chic.

2. Abito da sposa
Il vestito dovrà essere l’anima esteriore del vostro giorno. Sì alle linee morbide, ai leggeri colori pastello e ai tessuti naturali. E sì a un pizzo valencienne in qualche inserto, per portare un po’ di gusto francese anche sulla scelta d’abito più verace.

3. Acconciatura
Chiome a metà, fiori incasellati nelle forcine o spighe di grano all’altezza delle tempie, sulle ciocche laterali.

4. Allestimento dei tavoli
Perfetti i tovagliati grezzi, come il lino o la juta, impreziositi da composizioni floreali delicate ma curate. Perfetti anche i vasi di vetro decorati con nastri tinta écru, le candele colorate, le latte a centrotavola.

5. Allestimenti circostanti
Se possibile, cercate di ricreare un ambiente di campagna con il +1 davanti. Via libera a tutti i legni abbinati al macramè chiaro, al fieno con i cuscini sopra che lo rendono materiale bello e non soltanto utile.

6. Bomboniere
Sbizzarritevi con proposte che provengono dalla terra e confezionatele secondo tecniche squisitamente provenzali. Marmellate dentro cestini di vimini, mieli locali, piccole shopper di carta reciclata.

7. Tableau mariage
È il cartellone che contiene la disposizione a tavola dei vostri invitati. Potrete costruirlo sopra una grande botte, farlo scendere dai rami di un albero, idearlo come una piccola serra in cui, ad ogni piccolo annaffiatoio, corrisponde la planimetria di un tavolo.

8. Bouquet e allestimenti floreali
Consigliamo tutte le specie botaniche semplici, come i fiori di campo, le margherite, la lavanda. Via libera anche a scelte più impattanti, come le piante succulente, ma solo se avete scelto tessuti chiari e a filigrana sottile.

9. Wedding cake
Anche la torta nuziale dovrà essere rustica e chic insieme. No alle glasse, troppo rigide, sì al pan di spagna e al ripieno in bellavista. Adeguati i rametti decorativi e le alzate in materiale naturale come i dischi di legno.

10. Accompagnamenti musicali
Optate per atmosfere sonore divertenti, allegre, quasi folk, anche ingaggiando una band che possa suonare qualche pezzo a chitarra. Il lancio dei cappelli sarà il momento più cool del ricevimento… dopo quello del bouquet della sposa, ovviamente!

Vuoi scoprire come organizzare un matrimonio country chic a Padova ? Contattaci!

Leggi come organizzare un matrimonio vegetariano